domenica 13 settembre 2015

La scrittura è un atto di condivisione estrema



Il 10 settembre ho presentato Gente che aspetta a Minori: una serata molto bella, l'atmosfera intima, tante nuove conoscenze. Apprezzo sempre di più la possibilità di confrontarmi con il pubblico e di condividere ciò che sento: dai riscontri che ricevo sento che sto andando nella giusta direzione. 
Un'altra notizia che mi ha molto emozionato è legata alla partecipazione alla Fiera del Libro di San Giorgio a Cremano il 27 settembre: si tratta di un evento a cui tengo molto, è l'unica Kermesse del napoletano e vi prendono parte tanti autori noti. 
Per il resto...si scrive: il mio nuovo romanzo viaggia con me da svariati mesi ormai e dovrei terminare per dicembre ma non posso fare previsioni certe adesso...
Con Gente che aspetta ho impiegato molto più tempo di quanto immaginassi!
Mentre scrivo sento di aver raggiunto un nuovo rapporto con la scrittura, con me stessa...lavoro sullo stile semplificandolo e lavoro sui contenuti tirando fuori la verità, tutto ciò che in me vi è di più autentico. Voglio che questo romanzo sia pieno di risate, lacrime, sangue, carezze, silenzi, nostalgie, felicità. 
E' un lavoro difficile ma credo sia il più bello del mondo.
La scrittura è un atto di condivisione estrema.